I NUMERI DOPO LE MANIFESTAZIONI ISU

Grazie a tutti i volontari del Circolo Pattinatori Piné per il prezioso supporto e la bellissima esperienza !!!

Riportiamo il Comunicato stampa nr. 9 (CdM e Mondiali Junior)

Si sono concluse le due manifestazioni mondiali di pattinaggio velocità a Baselga di Piné

BASELGA DI PINÉ – Dopo due settimane intense di attività si sono concluse le due manifestazioni mondiali che l’ISU, federazione internazionale degli sport del ghiaccio, ha affidato all’organizzazione esperta di Baselga di Piné. Le manifestazioni di Baselga di Piné, storica capitale italiana del pattinaggio velocità e da tanti anni gemellata con la località olandese di Heerenveen, sono state organizzate dalla Piné Grandi Eventi con presidente del Comitato organizzatore Enrico Colombini e vice Elisabetta Pizio, ex azzurra e presidente del Circolo Pattinatori Piné, storica e blasonata società che quest’anno compie 70 anni di attività. A contribuire all’eccellente riuscita degli eventi anche la Federazione Italiana Sport Ghiaccio (FISG), Trentino, l’Azienda Promozione Turistica Altopiano di Piné e Valle di Cembra, l’Ice Rink Piné Srl ed il Comune di Baselga di Piné, nonché numerosi sponsor privati. Il comitato operativo è stato diretto da Luca De Carli, manager dell’evento e presidente dell’A.p.T. Altopiano di Piné e Valle di Cembra, Nicola Condini, manager della struttura e direttore dell’Ice Rink Piné, coadiuvati nei lavori da Paolo Gemme, sport expert, da Pierluigi Bernardi, responsabile del sistema informatico e dell’accreditamento, dalla segretaria dell’Ice Rink Piné Srl, ex pattinatrice della lama lunga, Linda Bortolotti e da Marco Avi responsabile per la sicurezza della struttura. Il comitato operativo ha lavorato assieme a 120 volontari del Circolo Pattinatori Piné e del Club Loris Roggia, per i controlli di sicurezza e da molti altri che hanno voluto dare una mano per la perfetta riuscita degli eventi.

Veniamo ora ai numeri: due le manifestazioni, per un totale di cinque giornate di gara, il 9-10 febbraio le finali di Coppa del Mondo Junior, dal 15 al 17 febbraio i Campionati Mondiali Junior. Oltre 300 gli atleti partecipanti, provenienti da 27 nazioni di tutto il mondo, compresa la Colombia e la Mongolia. Quasi 3.000 le presenze turistiche portate sull’altopiano di Piné nelle due settimane di gara, con una permanenza media di 10 giorni e che arrivano a circa 3.300 se contiamo anche il primo weekend di febbraio, dove a Baselga di Piné, si è svolto il Trofeo Nicolodi, storica manifestazione di short track, con oltre 220 partecipanti. Le presenze turistiche e le spese per l’organizzazione delle manifestazioni, hanno portato ad un indotto sull’Altopiano di Piné che si stima pari a circa quattrocentocinquantamila Euro, nelle sole due settimane di gara, in un mese di febbraio, considerato solitamente bassa stagione o periodo di chiusura e pochi affari per tutti. Gli eventi sono stati trasmessi in diretta streaming sul canale YouTube dell’ISU per un totale di circa 28 ore di riprese, che hanno portato a circa 90.000 contatti nelle sole giornate di gara. Molti sono stati i record battuti durante le gare, tre Record della pista assoluti, tredici Record della pista junior e di questi cinque sono anche Record del Mondo Junior Outdoor. Ottimo il medagliere dell’Italia che ci ha visto portare a casa tre ori, un argento ed un bronzo e una coppa del mondo nella mass start da parte di Laura Peveri il 9 e 10 febbraio, poi un oro assoluto nella mass start femminile, Laura Peveri, ed infine un bronzo assoluto nell’allround maschile e un bronzo nelle singole distanze maschili, Francesco Betti, durante i Campionati Mondiali Junior del 15-17 febbraio.

Baselga di Piné vanta inoltre l’organizzazione di dodici tappe della Coppa del mondo assoluta (1986, 1987, 1989, 1991, 1993, 1996, 1997, 1998, 2000, 2003, 2005 e 2008), il Campionato mondiale junior nel 1993, quello assoluto nel 1995 e l’Europeo, sempre assoluto, nel 2001.